Pentedattilo

La grande mano di pietra

Descrizione

Arroccato sulla rupe di Monte Calvario, tra le fiumare Annà e S. Elia, a circa 30 km a sud del centro cittadino di Reggio Calabria, Pentedattilo è uno dei più pittoreschi e caratteristici borghi della Calabria meridionale. La singolare morfologia della roccia a forma di mano con cinque pinnacoli che sovrastano l’abitato (il suo nome deriva dal greco Pentadaktilos = cinque dita), rende unico e facilmente riconoscibile questo suggestivo luogo.
Famoso anche per gli eventi sanguinari che caratterizzarono uno degli eventi di cronaca nera più efferati del periodo (1686), ovvero la così detta “Strage degli Alberti”, creando aneddoti e storie più o meno verosimili che ancora oggi si raccontano tra le vie del borgo.
Spopolato e completamente abbandonato sul finire degli anni ‘70, Pentedattilo è rinato negli ultimi anni grazie a numerosi interventi di recupero e ad iniziative sociali e culturali come festival ed eventi artistici. Numerose case sono state ristrutturate divenendo botteghe artigiane, sale mostre, biblioteca, piccoli musei. Camminare tra i suoi vicoli sarà come tornare indietro nel tempo. Mozzafiato il paesaggio che si potrà ammirare da numerosi angoli del borgo. Si possono realizzare itinerari sia turistici che escursionistici.

Se vuoi costruire la tua esperienza su misura contattaci! 

Informarsi sempre prima sulla effettiva percorribilità e sullo stato di manutenzione

Importante e necessario informarsi sempre prima sulla effettiva percorribilità e sullo stato di manutenzione dei vari sentieri e di ciascun percorso (comprese le strade di avvicinamento), che può essere variabile in base a diversi fattori.
Prima di effettuare un’esperienza in Aspromonte leggi i nostri consigli sulla sicurezza  e contattaci per avere sempre info aggiornate!

Altri itinerari

Scopri gli altri percorsi

Contattaci su whatsapp
Invia tramite WhatsApp